Ecommerce in Cina – Cosa Occorre Sapere

Il settore dell’ecommerce in Cina ha visto una crescita significativa negli ultimi cinque anni. L’economia cinese è fiorente e più di un miliardo di consumatori sono pronti ad acquistare beni e servizi.

Nel 2019, le vendite del settore e-commerce in Cina hanno rappresentato oltre il 35% delle vendite al dettaglio nel paese. Inoltre, le vendite online in Cina hanno rappresentato quasi la metà delle vendite e-commerce a livello mondiale.

L’utilizzo del canale del commercio elettronico consente alle imprese di altri paesi di vendere direttamente ai consumatori cinesi. Questo consente anche di testare il mercato e trarre vantaggio da questo enorme bacino di utenti.

Tuttavia, in concomitanza con l’aumento dell’attività di e-commerce si è rilevato un aumento sia dei reclami da parte dei consumatori che delle accuse di concorrenza sleale. Per questo motivo, il governo cinese ha implementato nuove regole per l’ecommerce in Cina per regolamentare questo settore.

Le imprese che vogliono emergere in questo mercato devono essere a conoscenza di queste regole per essere conformi. Qui di seguito, illustriamo come attuare una strategia di successo per un e-commerce in Cina e le regole di cui occorre essere a conoscenza.

Condurre Ricerche di Mercato

Prima di avviare un ecommerce in Cina è importante valutare se il mercato cinese è pronto per il vostro prodotto e se è di interesse per questo pubblico.

Per determinare l’adeguatezza del vostro prodotto o servizio, è necessario valutare e analizzare attentamente la vostra idea in relazione al mercato cinese e non basandosi sull’esperienza acquisita su altri mercati.

Questo è una valutazione fondamentale che va fatta prima di tentare un lancio sul mercato asiatico.

E ‘importante ricordare che anche se si offre un prodotto o servizio che ha avuto successo nel mercato occidentale, la stessa cosa potrebbe non replicarsi nel mercato cinese.

Se si lancia un nuovo prodotto o servizio in Cina, il rischio è ancora maggiore.

I consumatori cinesi hanno esigenze e valori diversi rispetto ai consumatori occidentali. Anche le dinamiche d’acquisto sono diverse.

Alcune cose da considerare durante questo processo di valutazione includono l’identificazione di quanto segue:

  • Target di riferimento (età, sesso, reddito annuo del potenziale cliente, ecc.)
  • Esigenze del potenziale target
  • Come il vostro prodotto risponde a queste esigenze
  • Le dimensioni del mercato
  • L’assenza o meno di prodotti simili al vostro sul mercato
  • Presenza di eventuali concorrenti e loro posizionamento sul mercato

Per avere successo, è importante validare la vostra idea con il vostro potenziale mercato. Il modo migliore per completare questo processo è quello di condurre ricerche di mercato efficaci con un partner di fiducia come New Horizons Global Partners.

La ricerca può essere eseguita intervistando i potenziali clienti e ascoltando le loro reazioni al vostro prodotto. I focus group possono fornire una maggiore comprensione del potenziale mercato, così come identificare possibili problemi con il prodotto, il servizio, l’idea, il packaging o la strategia di marketing che si pensa di adottare.

I nostri esperti possono organizzare queste interviste e gruppi per vostro conto. Si tratta di un investimento importante e dovrebbe essere integrato nel vostro piano di ingresso nel mercato cinese.

Una corretta pianificazione in questa fase e un’attenta valutazione di come il vostro prodotto verrà accolto dal mercato cinese sono necessari creare una piattaforma e-commerce di successo in Cina.

Requisiti Legali per Aprire un Ecommerce in Cina

Ci sono una serie di requisiti legali che devono essere soddisfatti prima di aprire un’attività e-commerce in Cina. Dio seguito elenchiamo i più importanti.

Licenza ICP

La Cina richiede alla maggior parte delle imprese di ottenere la licenza ICP (Internet Content Provider) prima di aprire un’attività di commercio elettronico. Il Chinese Ministry of Industry and Information Technology è l’autorità che rilascia la licenza e consente ai siti web di operare nel paese.

Questa licenza è necessaria per creare siti web di qualsiasi genere con sede in Cina, per ottenere servizi di hosting all’interno del paese e per accedere a un servizio CDN (Content Delivery Network) all’interno del paese.

Ottenere una licenza ICP può essere difficile e non tutti riescono a ottenerla facilmente. Il tipo di sito web che si tenta di registrare gioca un ruolo importante nella possibilità di ottenere con successo la licenza.

In generale, è più facile per i cittadini o le aziende cinesi ottenere l’approvazione per una licenza ICP rispetto ai richiedenti internazionali.

Prima di fare richiesta per una licenza ICP è necessario considerare queste importanti informazioni:

  • Le aziende straniere che non hanno una licenza commerciale locale non possono richiedere una licenza ICP.
  • I titolari di passaporto straniero possono essere il contatto di riferimento per il sito web ma dovrebbero essere in grado di parlare mandarino in quanto verranno contattati dalle autorità.
  • Esistono diverse procedure e tempistiche per l’ottenimento che variano a seconda della provincia e del tipo di città

In alcune situazioni, può essere possibile vendere merci in Cina senza avere una licenza ICP. Tuttavia, gli imprenditori dovrebbero essere consapevoli del fatto che se il loro sito di e-commerce viene bloccato dal governo, questa decisione è irreversibile.

Costituzione di una Società

Un’altra considerazione importante per il vostro sito e-commerce in Cina riguarda il tipo di entità commerciale da stabilire. Non tutte le tipologie di aziende possono legalmente vendere prodotti in Cina.

Avere una società in Cina vi consente di condurre operazioni in Cina, sempre nel rispetto delle varie normative locali.

I proprietari di e-commerce sono tenuti ad ottenere una licenza commerciale, il che è possibile solo con la creazione di una WOFE, una società di proprietà interamente straniera.

Il processo di costituzione di questo tipo di società è abbastanza agevole grazie all’assistenza di consulenti locali come  New Horizons che vi possono assistere nel processo di costituzione della società.

Il supporto di consulenti locali rende il processo più veloce, aumenta le vostre possibilità di ottenere i documenti obbligatori necessarie vi offre la tranquillità di sapere che siete in piena conformità con le normative locali.

Divieto di Daigou

Daigou è il processo di acquisto di un prodotto fuori dalla Cina ad un prezzo inferiore a quello disponibile in Cina per poi portarlo nel paese e rivenderlo.

Questo processo è illegale in Cina, anche se è una pratica abbastanza comune. Il governo ha fatto molti passi avanti per far rispettare questa legge.

Tasse sugli Acquisti

Le recenti modifiche della legge cinese hanno modificato la quantità di acquisti transfrontalieri esenti da imposte che una persona può fare. Il limite per singola transazione è di 5.000 RMB. Il limite annuale è di 26.000 RMB.

Questo cambiamento ha reso più facile per le aziende di e-commerce vendere moda e cosmetici di alta gamma che sono particolarmente appetibili per gli acquirenti transfrontalieri. Questi acquisti non sono soggetti a dazi all’importazione.

L’imposta sul valore aggiunto all’importazione e l’imposta sui consumi viene riscossa solo al 70% dell’aliquota ordinaria.

Nuove Norme Protettive

La Cina ha implementato nuovi sistemi normativi per regolare vari aspetti del commercio elettronico fra cui i metodi di pagamento, lo sdoganamento dei prodotti e l’ispezione delle merci.

WeChat e altri canali di acquisto e social media sono tenuti a rispettare le nuove normative.

Il paese sta attivamente cercando di aumentare il commercio elettronico transfrontaliero accelerando le procedure di registrazione doganale e di controllo delle merci.

Il governo cinese sta inoltre indagando attivamente sulle denunce per concorrenza sleale e reclami a tutela dei consumatori.

Sono vietate le recensioni false sugli articoli. Se una piattaforma di e-commerce vende merci false, può essere oggetto di gravi azioni legali. Le piattaforme sono responsabili dei prodotti venduti sul loro sito e sono tenute a implementare quanto necessario per garantire l’autenticità dei prodotti.

Protezione della Proprietà Intellettuale

Da molti anni la Cina è alle prese con casi di furto di proprietà intellettuale, compresi il furto di marchi e le contraffazioni.

Le piattaforme ecommerce in Cina hanno la responsabilità di proteggere i diritti di proprietà intellettuale e devono rispondere prontamente a ogni segnalazione relativa a possibili violazioni.

Le aziende che non intervengono prontamente possono incorrere in sanzioni significative. Inoltre, le aziende devono agire per proteggere i loro marchi in modo da non perdere il favore del mercato interno cinese.

Un modo efficace per proteggere la proprietà intellettuale in Cina è registrarla presso il governo cinese. Anche se un’azienda ha già un un marchio registrato all’estero, questo non è sufficiente in Cina.

Per ricevere protezione dal governo cinese, l’azienda deve depositare il marchio anche in Cina.

Se l’azienda comincia a operare in Cina prima di registrare il proprio marchio presso il governo cinese, qualcun altro può registrare il marchio nel paese. Ciò può costringere l’azienda a pagare il proprietario del marchio registrato per il suo utilizzo.

Determinare dove Avere l’Host per il Proprio E-commerce

Una decisione importante quando si avvia un e-commerce in Cina riguarda la sede del servizio hosting per il proprio sito e-commerce.

In Cina non è possibile accedere liberamente a Internet.

Di conseguenza, i siti web stranieri devono passare attraverso il sistema di censura del paese, che è conosciuto come il “Great Firewall“.

Questo implica che i siti web con hosting al di fuori della Cina sono considerevolmente più lenti rispetto a quelli ospitati all’interno del paese in quanto devono passare attraverso la censura governativa.

Lo screening della censura è piuttosto invasivo e i siti che si collegano da oltre i confini della Cina sono notevolmente rallentati e in certi momenti non accessibili affatto. È evidente che un sito lento non è appetibile per gli utenti e costituisce un grande problema per potersi affermare sul mercato locale.

Alcune aziende scelgono inizialmente di avere il proprio hosting fuori dalla Cina per evitare le complicate procedure burocratiche cinesi.

Tuttavia, se si vogliono ottenere risultati appetibili sul mercato cinese è necessario ad un certo punto spostare il proprio hosting in Cina per migliorare le prestazioni del sito.

Se si opta per avere un servizio hosting in Cina, occorre ottenere una licenza ICP.

Questo implica ulteriori procedure burocratiche e regolamenti che è necessario rispettare. Tuttavia, l’hosting all’interno del paese fornirà ai vostri clienti una migliore esperienza e infonderà più fiducia nei clienti, condizioni necessarie per conquistare il mercato locale.

Selezione della Giusta Piattaforma di Vendita

Ci sono diverse piattaforme di vendita che si possono utilizzare per avviare un’attività e-commerce in Cina. L’opzione selezionata dipende in gran parte dal mercato di destinazione, dal tipo di business e dal budget.

Ci sono vantaggi e svantaggi per ogni opzione. Alcune delle opzioni disponibili includono:

Sito Web Indipendente

La soluzione più semplice potrebbe essere quella di utilizzare un sito web di proprietà al di fuori della Cina. Questa opzione è particolarmente appetibile se avete già un sito web operativo. E ‘anche conveniente. Non c’è bisogno di preoccuparsi di rispettare le complesse leggi cinesi.

Tuttavia, è più difficile che un cliente cinese scelga di andare su un sito web straniero invece di uno cinese.

Inoltre, a causa delle restrizioni di Internet, i clienti cinesi potrebbero non essere in grado di accedere al vostro sito. Potrebbe essere necessario investire di più nel marketing in modo che i clienti cinesi siano consapevoli della vostra presenza.

Online Mall Store

Un’altra opzione è quella di vendere attraverso una piattaforma market place. Alcuni esempi di questa opzione sono JD Worldwide, Suning Global e Tmall.

Queste piattaforme forniscono una sorta di centro commerciale virtuale per molti tipi diversi di aziende. I vantaggi di questo metodo includono la possibilità di sfruttare il traffico organico e il supporto alle vendite offerto dalla piattaforma stessa.

Tuttavia, la concorrenza con altre aziende di e-commerce è maggiore. Ci possono essere anche costi di investimento più elevati associati all’utilizzo di questo tipo di siti.

Intermediario in Cina

Un’altra possibilità per le imprese straniere è quella di vendere merci per via elettronica tramite un intermediario. Questo metodo è preferibile quando un’azienda non vuole gestire l’inventario. Può trasferire questa responsabilità e la distribuzione all’intermediario.

Questa opzione offre all’impresa l’opportunità di entrare nel mercato cinese con un rischio minore. Inoltre, gli intermediari hanno maggiore familiarità con le richieste dei consumatori sul mercato locale.

Tuttavia, vi sono potenziali rischi con questa opzione, tra cui l’impossibilità di controllare il proprio marchio, la possibilità di vendere i prodotti solo a un prezzo all’ingrosso per il distributore e categorie di prodotti limitate.

WeChat Store

Un canale relativamente nuovo per gli e-commerce è l’utilizzo dell’applicazione WeChat. Questa applicazione è considerata un’applicazione multifunzioni che fornisce servizi di messaggistica, social media e possibilità di pagamento e invio denaro.

Tuttavia, come detto in precedenza, WeChat e applicazioni simili devono soddisfare alcuni requisiti legali. Inoltre, il traffico non viene inviato direttamente all’attività di e-commerce, ma è possibile vendere direttamente attraverso weChat. Al momento WeChat è il canale più efficace per condurre campagne di marketing e promuovere il proprio marchio.

Ognuna delle opzioni sopra elencate ha i propri vantaggi e svantaggi. Nella scelta del vostro canale di vendita dovete considerare diversi fattori, tra cui i seguenti:

  • Il tipo di prodotto venduto
  • Il piano di sviluppo del mercato
  • Regolamenti relativi alla piattaforma
  • Il capitale disponibile
  • La gestione corrente dell’azienda
  • Problemi di distribuzione

Qualunque sia la piattaforma scelta, è importante ricordare che si sta interagendo con un mercato diverso, quindi è necessaria una strategia di e-commerce marketing adatta al mercato interno cinese.

Sviluppare una Strategia di Marketing in Cina

Il passo successivo per creare un ecommerce di successo in Cina è quello di adattare il prodotto al mercato locale cinese. Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione per creare una strategia di marketing efficace.

Unique Selling Proposition

Prima di provare a vendere il vostro prodotto, è importante stabilire come promuovere il prodotto. Questa fase prevede l’analisi dei dati raccolti durante le ricerche di mercato.

La “unique selling proposition” deve rendere chiaro al potenziale cliente perché dovrebbe acquistare quel prodotto, in che modo il vostro prodotto è diverso dagli altri e perché lo dovrebbe acquistare da voi. Ad esempio, la vostra unique selling proposition deve spiegare quanto segue:

  • Come il vostro prodotto risolve il problema del cliente
  • Come il vostro prodotto riempie un vuoto nel mercato
  • Come il vostro prodotto è superiore a quelli già presenti sul mercato
  • Come il vostro prodotto ha caratteristiche aggiuntive che lo rendono più attraente

Questo messaggio vi aiuta a distinguervi dalla concorrenza. È importante lavorare a stretto contatto con un’agenzia che ha legami con la comunità locale e ne comprende i valori e i principi per assicurare che si crei un messaggio di marketing specifico per la Cina.

Non affidatevi  a strategie che hanno funzionato in occidente, molto probabilmente non funzioneranno in Cina.

Branding 

Il branding è un altro aspetto importante del vostro business. Anche se avete già un marchio e un logo, potrebbe essere necessario adattarlo al mercato interno cinese.

Il vostro logo e il vostro nome dovrebbero interessare i clienti locali e il nuovo mercato. Dovrebbe essere facile da ricordare e non troppo simile ad un marchio esistente. Assicuratevi che non ci siano problemi di traduzione con il nome o il logo.

Strategia di Marketing

È anche importante considerare quale tipo di strategia di marketing attuare.

Il punto di partenza più semplice è adattare il contenuto del vostro sito web. Spiegate i vostri prodotti e servizi in modo da fare leva sulle esigenze del mercato cinese locale.

Includete istruzioni specifiche sui prodotti, soprattutto se questi sono nuovi per questo mercato. Spesso i consumatori cinesi hanno bisogno di essere educati all’utilizzo del prodotto, anche se si tratta di articoli popolari in occidente.

Identificate i fattori che influenzano le decisioni di acquisto del nuovo mercato.

Nella maggioranza dei casi, i consumatori sono più attratti dall’immagine o dall’idea di uno stile di vita dietro a un prodotto piuttosto che dalle caratteristiche tecniche dello stesso.

Una volta identificato il messaggio che volete trasmettere, mantenete questo messaggio coerente su tutte le piattaforme, compreso il vostro sito web e i canali social media.

WeChat

Avere una presenza attiva su WeChat, la piattaforma di social media più popolare in Cina che conta più di un miliardo di utenti, è un’ottima strategia di marketing.

Puoi utilizzare le app, aprire un WeChat store o utilizzare WeChat mini program per gestire le tue campagne di marketing e altri strumenti come news e giochi.

Molte aziende hanno incrementato la loro popolarità in Cina attirando nuovi clienti e vendendo direttamente ai clienti su questa piattaforma. WeChat è al momento il più potente strumento di marketing in Cina.

SEO

È importante ricordare il ruolo centrale della SEO per tutto ciò che è basato sul web. Una strategia SEO influisce direttamente sul posizionamento dei siti web sui motori di ricerca.

È necessario implementare una campagna SEO studiata appositamente per la Cina. I clienti devono essere in grado di trovare il vostro business quando ricercano per un prodotto.

In Cina, il principale motore di ricerca è Baidu. Le aziende occidentali possono avere familiarità con le strategie SEO per Google e possono anche avere familiarità con il suo algoritmo.

Tuttavia, Baidu utilizza un algoritmo diverso da Google ed è quindi importante capire cosa funziona per questo particolare motore di ricerca.

Ad esempio, Baidu da molta importanza alla home page di un sito web, quindi vale la pena dedicare tempo a questa pagina per ottimizzarla. Inoltre, anche i nuovi contenuti sono importanti, per cui è più importante fornire contenuti freschi piuttosto che contenuti lunghi.

La strategia SEO deve essere ottimizzata per Baidu altrimenti la vostra visibilità sarà scarsa.

Essere Pronti a Ricevere Pagamenti

Una fase molto importante dello sviluppo di un ecommerce in Cina riguarda l’impostare il sito per ricevere i pagamenti in Cina. Per le imprese straniere, una considerazione importante è il tasso di conversione. Le informazioni sui pagamenti devono essere elencate nella valuta locale.

È anche importante conoscere gli strumenti di pagamento preferiti in Cina.

Mentre il mondo occidentale utilizza principalmente PayPal, in Cina i metodi di pagamento più popolari sono AliPay e WeChatPay. È importante integrarli con la vostra attività di e-commerce in Cina.

WeChatPay consente ai clienti di acquistare i prodotti direttamente dalla piattaforma WeChat, rendendo più facile per i clienti acquistare direttamente dall’app.

È anche importante che le aziende di e-commerce in Cina siano in grado di elaborare i pagamenti da dispositivi mobili. Nel 2019, il 95% degli acquisti online sono stati effettuati tramite smartphone.

Monitora le Performance

Una volta che il vostro ecommerce in Cina è a posto, è importante tenere traccia delle vostre prestazioni per determinare cosa funziona e cosa no.

È possibile utilizzare strumenti di monitoraggio che sono integrati con il vostro business, oppure è possibile richiedere al vostro sviluppatore che implementi strumenti aggiuntivi per il vostro e-commerce. Utilizzate le informazioni così raccolte per apportare modifiche alla strategia di marketing.

È possibile ottimizzare il vostro ecommerce in Cina e attuare nuove strategie di marketing. A questo scopo è indispensabile prestare attenzione al feedback che i clienti vi danno, sulla base delle loro decisioni di acquisto e recensioni.

Ottenere Supporto per il Vostro E-commerce in Cina da un’Agenzia Specializzata

Avviare un ecommerce in Cina richiede un’ampia pianificazione e ricerche di mercato. Ulteriori sfide sono dovute alla barriera linguistica, alle diverse dinamiche di mercato e alle diverse abitudini di acquisto.

Anche rispettare i vari regolamenti governativi in Cina può essere un compito arduo. Ad ogni modo, le potenzialità di questo mercato valgono gli sforzi richiesti.

Col tempo, l’azienda di e-commerce può anche decidere di assumere personale locale per gestire l’inventario o assistere con le vendite in Cina.

In ognuna delle fasi necessarie per l’apertura di un ecommerce in Cina, New Horizons Global Partners vi offre tutto il supporto necessario per avviare il vostro business in Cina. Gestiamo le pratiche necessarie per ottenere le licenze necessarie ad operare un ecommerce in Cina.

Offriamo anche servizi PEO per assumere personale in Cina. NH funge da somministratore di lavoro, mentre i dipendenti lavorano sotto la vostra supervisione e controllo.

New Horizons Global Partners ha una profonda conoscenza del mercato Cinese per fornirvi un supporto significativo e strumenti adatti per aiutarvi a rendere più agevole l’ingresso sul mercato cinese. Contattateci oggi per conoscere i nostri servizi e come possiamo supportare il vostro business in Cina.

Articoli Correlati

Related Posts

None found

Richiedi un Preventivo

Related Posts